Mondo di Era e Ar - Amore Androide, 2013-14
in collaborazione con Isabella Martella
Libro d’artista 432x18cm

Untitled #3, 2013
Untitled #3, 2013
Untitled #3, 2013

Untitled #3, 2013

Untitled #2, 2012

Il tempo è ciò che accade quando non accade nient’altro. (da La Fisica di 

Richard Feynman, vol. I-1, cap. 5-2, 1994, p. 5-2)

Untitled, maggio 2013

CLOWN, 2012Un clown ambiguo, fetish e anche penoso, dall’ anima tormentata e decisamente poco clownesca.È l’ennesima beffa che lo porta in una sorta di labirinto mentale, emozioni e stati d’animo differenti, tra armonia e sconforto, per comunicare una sensazione di continua metamorfosi e disfarsi della sua prigione rossa che lo costringe a una condizione di comico, ma più dell’ orrore che del divertimento.Il fetish qui si caratterizza per la ricerca di determinate situazioni in cui la componente estetica è senz’altro centrale.
CLOWN, 2012Un clown ambiguo, fetish e anche penoso, dall’ anima tormentata e decisamente poco clownesca.È l’ennesima beffa che lo porta in una sorta di labirinto mentale, emozioni e stati d’animo differenti, tra armonia e sconforto, per comunicare una sensazione di continua metamorfosi e disfarsi della sua prigione rossa che lo costringe a una condizione di comico, ma più dell’ orrore che del divertimento.Il fetish qui si caratterizza per la ricerca di determinate situazioni in cui la componente estetica è senz’altro centrale.
CLOWN, 2012Un clown ambiguo, fetish e anche penoso, dall’ anima tormentata e decisamente poco clownesca.È l’ennesima beffa che lo porta in una sorta di labirinto mentale, emozioni e stati d’animo differenti, tra armonia e sconforto, per comunicare una sensazione di continua metamorfosi e disfarsi della sua prigione rossa che lo costringe a una condizione di comico, ma più dell’ orrore che del divertimento.Il fetish qui si caratterizza per la ricerca di determinate situazioni in cui la componente estetica è senz’altro centrale.
CLOWN, 2012Un clown ambiguo, fetish e anche penoso, dall’ anima tormentata e decisamente poco clownesca.È l’ennesima beffa che lo porta in una sorta di labirinto mentale, emozioni e stati d’animo differenti, tra armonia e sconforto, per comunicare una sensazione di continua metamorfosi e disfarsi della sua prigione rossa che lo costringe a una condizione di comico, ma più dell’ orrore che del divertimento.Il fetish qui si caratterizza per la ricerca di determinate situazioni in cui la componente estetica è senz’altro centrale.

CLOWN, 2012

Un clown ambiguo, fetish e anche penoso, dall’ anima tormentata e decisamente poco clownesca.È l’ennesima beffa che lo porta in una sorta di labirinto mentale, emozioni e stati d’animo differenti, tra armonia e sconforto, per comunicare una sensazione di continua metamorfosi e disfarsi della sua prigione rossa che lo costringe a una condizione di comico, ma più dell’ orrore che del divertimento.
Il fetish qui si caratterizza per la ricerca di determinate situazioni in cui la componente estetica è senz’altro centrale.

La Caverna del Drago, ( work ongoing )
La mia ricerca si basa sui problemi, paure, scelte ecc.. che non vengono affrontate dalle persone e che quindi si pongono come ostacoli e/o veri e propri muri che impediscono di “vivere bene”. Finchè non si superano queste cose (vincendole o soccombendovi) si resterà bloccati o imprigionati sempre nello stesso punto. Come si possono superare se a volte non ci si accorge nemmeno di avere davanti un ostacolo? bisogna guardarsi dentro, magari usando uno specchio. Intrappolati dentro noi stessi dovremmo confrontarci con i draghi che ci tengono prigionieri, non importa chi dei due vince, se il drago o noi, ma capire che non si può sempre ignorare una paura o un problema, perchè questi continueranno a ripresentarsi all’infinito, come accade alla nostra immagine se ci poniamo tra due specchi."Credevo di essere libero, ma ero solo libero di crederlo!""La gente proclama di voler essere libera, tutti insistono che la libertà è il desiderio più grande, il bene più sacro e prezioso.. ma sono solo stronzate. La gente è terrorizzata dall’idea di essere liberata. Si aggrappa alle proprie catene. Si oppone a chiunque tenti di distruggere quelle catene. È la sua sicurezza.""Non fuggire in cerca di libertà quando la tua più grande prigione è dentro di te""Occorre coraggio per guardarsi allo specchio e vedere oltre il proprio riflesso.""Dì a te stesso le tue paure più profonde. Così la paura non ha più potere e la paura della libertà diminuisce fino a svanire. Tu sei libero."
"Cos’è infine il sigillo della libertà? non vergognarsi più davanti a sé stessi” Nietzszche

una serie di citazioni che riassumono perfettamente il mio concetto di Caverna del Drago
La Caverna del Drago, ( work ongoing )
La mia ricerca si basa sui problemi, paure, scelte ecc.. che non vengono affrontate dalle persone e che quindi si pongono come ostacoli e/o veri e propri muri che impediscono di “vivere bene”. Finchè non si superano queste cose (vincendole o soccombendovi) si resterà bloccati o imprigionati sempre nello stesso punto. Come si possono superare se a volte non ci si accorge nemmeno di avere davanti un ostacolo? bisogna guardarsi dentro, magari usando uno specchio. Intrappolati dentro noi stessi dovremmo confrontarci con i draghi che ci tengono prigionieri, non importa chi dei due vince, se il drago o noi, ma capire che non si può sempre ignorare una paura o un problema, perchè questi continueranno a ripresentarsi all’infinito, come accade alla nostra immagine se ci poniamo tra due specchi."Credevo di essere libero, ma ero solo libero di crederlo!""La gente proclama di voler essere libera, tutti insistono che la libertà è il desiderio più grande, il bene più sacro e prezioso.. ma sono solo stronzate. La gente è terrorizzata dall’idea di essere liberata. Si aggrappa alle proprie catene. Si oppone a chiunque tenti di distruggere quelle catene. È la sua sicurezza.""Non fuggire in cerca di libertà quando la tua più grande prigione è dentro di te""Occorre coraggio per guardarsi allo specchio e vedere oltre il proprio riflesso.""Dì a te stesso le tue paure più profonde. Così la paura non ha più potere e la paura della libertà diminuisce fino a svanire. Tu sei libero."
"Cos’è infine il sigillo della libertà? non vergognarsi più davanti a sé stessi” Nietzszche

una serie di citazioni che riassumono perfettamente il mio concetto di Caverna del Drago
La Caverna del Drago, ( work ongoing )
La mia ricerca si basa sui problemi, paure, scelte ecc.. che non vengono affrontate dalle persone e che quindi si pongono come ostacoli e/o veri e propri muri che impediscono di “vivere bene”. Finchè non si superano queste cose (vincendole o soccombendovi) si resterà bloccati o imprigionati sempre nello stesso punto. Come si possono superare se a volte non ci si accorge nemmeno di avere davanti un ostacolo? bisogna guardarsi dentro, magari usando uno specchio. Intrappolati dentro noi stessi dovremmo confrontarci con i draghi che ci tengono prigionieri, non importa chi dei due vince, se il drago o noi, ma capire che non si può sempre ignorare una paura o un problema, perchè questi continueranno a ripresentarsi all’infinito, come accade alla nostra immagine se ci poniamo tra due specchi."Credevo di essere libero, ma ero solo libero di crederlo!""La gente proclama di voler essere libera, tutti insistono che la libertà è il desiderio più grande, il bene più sacro e prezioso.. ma sono solo stronzate. La gente è terrorizzata dall’idea di essere liberata. Si aggrappa alle proprie catene. Si oppone a chiunque tenti di distruggere quelle catene. È la sua sicurezza.""Non fuggire in cerca di libertà quando la tua più grande prigione è dentro di te""Occorre coraggio per guardarsi allo specchio e vedere oltre il proprio riflesso.""Dì a te stesso le tue paure più profonde. Così la paura non ha più potere e la paura della libertà diminuisce fino a svanire. Tu sei libero."
"Cos’è infine il sigillo della libertà? non vergognarsi più davanti a sé stessi” Nietzszche

una serie di citazioni che riassumono perfettamente il mio concetto di Caverna del Drago
La Caverna del Drago, ( work ongoing )
La mia ricerca si basa sui problemi, paure, scelte ecc.. che non vengono affrontate dalle persone e che quindi si pongono come ostacoli e/o veri e propri muri che impediscono di “vivere bene”. Finchè non si superano queste cose (vincendole o soccombendovi) si resterà bloccati o imprigionati sempre nello stesso punto. Come si possono superare se a volte non ci si accorge nemmeno di avere davanti un ostacolo? bisogna guardarsi dentro, magari usando uno specchio. Intrappolati dentro noi stessi dovremmo confrontarci con i draghi che ci tengono prigionieri, non importa chi dei due vince, se il drago o noi, ma capire che non si può sempre ignorare una paura o un problema, perchè questi continueranno a ripresentarsi all’infinito, come accade alla nostra immagine se ci poniamo tra due specchi."Credevo di essere libero, ma ero solo libero di crederlo!""La gente proclama di voler essere libera, tutti insistono che la libertà è il desiderio più grande, il bene più sacro e prezioso.. ma sono solo stronzate. La gente è terrorizzata dall’idea di essere liberata. Si aggrappa alle proprie catene. Si oppone a chiunque tenti di distruggere quelle catene. È la sua sicurezza.""Non fuggire in cerca di libertà quando la tua più grande prigione è dentro di te""Occorre coraggio per guardarsi allo specchio e vedere oltre il proprio riflesso.""Dì a te stesso le tue paure più profonde. Così la paura non ha più potere e la paura della libertà diminuisce fino a svanire. Tu sei libero."
"Cos’è infine il sigillo della libertà? non vergognarsi più davanti a sé stessi” Nietzszche

una serie di citazioni che riassumono perfettamente il mio concetto di Caverna del Drago
La Caverna del Drago, ( work ongoing )
La mia ricerca si basa sui problemi, paure, scelte ecc.. che non vengono affrontate dalle persone e che quindi si pongono come ostacoli e/o veri e propri muri che impediscono di “vivere bene”. Finchè non si superano queste cose (vincendole o soccombendovi) si resterà bloccati o imprigionati sempre nello stesso punto. Come si possono superare se a volte non ci si accorge nemmeno di avere davanti un ostacolo? bisogna guardarsi dentro, magari usando uno specchio. Intrappolati dentro noi stessi dovremmo confrontarci con i draghi che ci tengono prigionieri, non importa chi dei due vince, se il drago o noi, ma capire che non si può sempre ignorare una paura o un problema, perchè questi continueranno a ripresentarsi all’infinito, come accade alla nostra immagine se ci poniamo tra due specchi."Credevo di essere libero, ma ero solo libero di crederlo!""La gente proclama di voler essere libera, tutti insistono che la libertà è il desiderio più grande, il bene più sacro e prezioso.. ma sono solo stronzate. La gente è terrorizzata dall’idea di essere liberata. Si aggrappa alle proprie catene. Si oppone a chiunque tenti di distruggere quelle catene. È la sua sicurezza.""Non fuggire in cerca di libertà quando la tua più grande prigione è dentro di te""Occorre coraggio per guardarsi allo specchio e vedere oltre il proprio riflesso.""Dì a te stesso le tue paure più profonde. Così la paura non ha più potere e la paura della libertà diminuisce fino a svanire. Tu sei libero."
"Cos’è infine il sigillo della libertà? non vergognarsi più davanti a sé stessi” Nietzszche

una serie di citazioni che riassumono perfettamente il mio concetto di Caverna del Drago

La Caverna del Drago, ( work ongoing )

La mia ricerca si basa sui problemi, paure, scelte ecc.. che non vengono affrontate dalle persone e che quindi si pongono come ostacoli e/o veri e propri muri che impediscono di “vivere bene”. Finchè non si superano queste cose (vincendole o soccombendovi) si resterà bloccati o imprigionati sempre nello stesso punto. Come si possono superare se a volte non ci si accorge nemmeno di avere davanti un ostacolo? bisogna guardarsi dentro, magari usando uno specchio. Intrappolati dentro noi stessi dovremmo confrontarci con i draghi che ci tengono prigionieri, non importa chi dei due vince, se il drago o noi, ma capire che non si può sempre ignorare una paura o un problema, perchè questi continueranno a ripresentarsi all’infinito, come accade alla nostra immagine se ci poniamo tra due specchi.

"Credevo di essere libero, ma ero solo libero di crederlo!"
"La gente proclama di voler essere libera, tutti insistono che la libertà è il desiderio più grande, il bene più sacro e prezioso.. ma sono solo stronzate. La gente è terrorizzata dall’idea di essere liberata. Si aggrappa alle proprie catene. Si oppone a chiunque tenti di distruggere quelle catene. È la sua sicurezza."
"Non fuggire in cerca di libertà quando la tua più grande prigione è dentro di te"
"Occorre coraggio per guardarsi allo specchio e vedere oltre il proprio riflesso."
"Dì a te stesso le tue paure più profonde. Così la paura non ha più potere e la paura della libertà diminuisce fino a svanire. Tu sei libero."

"Cos’è infine il sigillo della libertà? non vergognarsi più davanti a sé stessi” Nietzszche

una serie di citazioni che riassumono perfettamente il mio concetto di Caverna del Drago

APPARIZIONI, 2012

E’ questione di pochi attimi.
Sono come quei rari avvenimenti atmosferici che ti capita di vedere una volta nella vita e ti abbagliano per sempre. Ti restano dentro.
Li vedi prender forma lentamente fino ad arrivare nel pieno della loro esistenza, per poi dileguarsi in un pugno di attimi, quasi a voler apparire come un’allucinazione.
Sono cose impalpabili, troppo affascinanti e fuggenti per essere colte a pieno.

I Passi del Tempo, 2014Foto #1 I Passi del Tempo: futuro presente passato
Foto #2 I Passi del Tempo: passatempo
Foto #3 I Passi del Tempo: noia
I Passi del Tempo, 2014Foto #1 I Passi del Tempo: futuro presente passato
Foto #2 I Passi del Tempo: passatempo
Foto #3 I Passi del Tempo: noia
I Passi del Tempo, 2014Foto #1 I Passi del Tempo: futuro presente passato
Foto #2 I Passi del Tempo: passatempo
Foto #3 I Passi del Tempo: noia

I Passi del Tempo, 2014


Foto #1 I Passi del Tempo: futuro presente passato

Foto #2 I Passi del Tempo: passatempo

Foto #3 I Passi del Tempo: noia

Running on The Default Network
by Boyce